Lingua: ArabicCinese (tradizionale)daneseDutchIngleseFranceseTedescoItalianoPortogheseRussianSpagnolo

Cooperazione Demacq Riciclaggio e Topwind

Cooperazione Demacq Riciclaggio e Topwind

Demacq Recycling e Topwind lavoreranno insieme per riciclare le turbine eoliche

Sempre più turbine eoliche che vengono sostituite non sono più adatte al mercato dell'usato. Da un lato questo ha a che fare con la crescente offerta, ma d'altra parte le turbine eoliche spesso non sono più nelle condizioni tecniche adeguate. Il riciclaggio delle turbine eoliche non è diverso dallo smantellamento, la demolizione e lo scarico della turbina eolica. Tuttavia, gli ultimi anni hanno dimostrato che il modo in cui viene condotto questo processo ha un forte impatto sulla sicurezza e sull'ambiente. Grazie alla collaborazione esclusiva tra Demacq e Topwind, viene ora offerta una soluzione professionale, sicura, ma soprattutto sostenibile.

TopWind ha lavorato a lungo sull'intero project management per lo smantellamento dei parchi eolici. "Con i nostri anni di esperienza nel campo della realizzazione del progetto, ora possiamo smantellare completamente lo smantellamento e il sito viene consegnato in conformità con i requisiti. Garantiamo inoltre che tutti i requisiti di sicurezza normalmente applicati durante la costruzione siano garantiti anche durante lo smontaggio ", afferma Peter Spruijt, Project Manager di Topwind.

Il riciclo delle turbine eoliche non era sconosciuto a Topwind, poiché per la maggior parte dei materiali di una turbina eolica sono stati trovati metodi adatti per riutilizzarli. Inoltre, i materiali nocivi, come i gas SF6 dagli ingranaggi degli interruttori, vengono rimossi in modo professionale. Per la lavorazione delle pale delle turbine eoliche non esisteva ancora una soluzione adeguata. "Con Demacq, abbiamo trovato un modo per abbattere le pale delle turbine eoliche in modo sostenibile e dare al riciclato un nuovo impiego, ad esempio, nel rinforzo delle banche, nel riciclaggio di mobili e nel cemento fibrorinforzato. In questo modo, come industria eolica dopo la fase di sfruttamento, contribuiamo ancora una volta a un mondo circolare e sostenibile ", afferma Martin van den Bosch, responsabile marketing e vendite di Topwind.

Demacq è il partito che negli ultimi anni ha condotto ricerche sulla fattibilità del riciclaggio del composito termoindurente in modo che il riciclaggio possa essere riutilizzato. I fogli più piccoli vengono rimossi ed elaborati in fabbrica. Le pale più grandi della turbina eolica vengono inizialmente tagliate in pezzi più piccoli con una taglierina mobile per acqua fredda di alta qualità (barra 4000) utilizzando solo acqua e sabbia di rubinetto. Questo metodo è privo di polvere e previene la contaminazione del suolo. Più fogli possono anche essere smaltiti in contenitori standard. Durante la lavorazione finale i diversi materiali sono separati (metallo, legno e composito). Il composito termoindurente delle lastre viene lavorato mescolato con altro composito termoindurente in una nuova materia prima, il cosiddetto riciclato.

"Con questo metodo, possiamo smantellare la montagna di rifiuti in modo sostenibile e dargli una nuova destinazione, ad esempio usandola negli scaffali che fungono da protezione della costa. Un ulteriore vantaggio è che il riciclato aumenta la resistenza dello scaffale e l'aspettativa è che il prodotto duri anche più a lungo. Come Demacq, vogliamo contribuire a un mondo circolare e sostenibile, un mondo che vogliamo trasmettere alle generazioni future ", afferma Cora Burger, CEO di Demacq.

Condividi
GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!